I Consigli per Risparmiare Carburante con l’Auto

risparmio-carburanteIl risparmio nel consumo di benzina, nafta, gas o metano passa anche attraverso una serie di comportamenti virtuosi che deve tenere l’automobilista. Si va dal giusto gonfiaggio dellle gomme alla moderata velocità passando per i controlli periodici che devono essere effettuati dal meccanico.

Mantenendo una buona condotta possiamo quindi risparmiare parecchi soldi sulla spesa del carburante, oggi vogliamo proporvi una serie di consigli per mantenere basso il consumo della vostra auto. Partiamo subito.

  • gli pneumatici devono avere la giusta pressione. Una gomma sgonfia aumenta il consumo di carburante poichè aumenta la resistenza al rotolamento e quindi è necessaria più energia per muoversi (vedi consigli sulle gomme auto). Date un’occhiata al libretto di circolazione e controllate quale deve essere la pressione giusta per la vostra auto. Avere pneumatici sgonfi significa consumare dal 5 al 10% in più. Anche l’utilizzo di quelli invernali durante la stagione estiva o quando ci sono più di 7 gradi non fa che incrementare i consumi.
  • Evitare di viaggiare con i finestrini aperti perchè ciò determina un effetto negativo sull’aerodinamica dell’ automobile.
  • Adoperare gli impianti elettrici dell’auto con moderazione. Il lunotto termico, la ventola di areazione ma soprattutto l’aria condizionata determinano un aumento dei consumi, soprattutto in questo ultimo caso possiamo avere un incremento del 25%.
  • Mantenere i regimi bassi del motore: non dovremmo superare di norma i 2 mila giri, qualcosina di più a benzina. Questo in linea generale anche se ogni motore ha il suo regime di coppia, ovvero il numero di giri in cui la risposta del motore è ottimale. Anche in questo caso è rintracciabile sul libretto, però ad orecchio potete accorgervi quando il motore sforza troppo oppure è “imballato”.
  • Appena acceso il motore, specie se fa freddo, partire lentamente. Non c’è bisogno di scaldarlo lentamente stando fermi.
  • Controlli periodici dal meccanico: il cambio dell’ olio, dei filtri dell’ aria, della nafta, il controllo della pompa di iniezione. Sono tutte operazioni che aiutano a risparmiare carburante. Attenzione anche alla marmitta catalitica che deve essere mantenuta sempre in ordine.
  • Controlliamo la velocità quando guidiamo. Passare da una velocità di 40 Kmh ad 80 Kmh fa raddoppiare il consumo di carburante! Di certo non possiamo mantenere queste velocità su autostrade e strade statali però dobbiamo avere uno stile di guida “virtuso”.
    I cambiamenti repentini e frequenti nella velocità, ma anche nel cambio di marcia, costringono l’auto a passare continuamente da un regime all’ altro, con una sollecitazione costante del motore che, in questo modo, pompa molto più carburante.
    Anche la decelerazione deve avvenire in modo graduale, rilasciando il pedale della accelleratore e tenendo la marcia innestata.
  • Non bisognerebbe mai viaggiare in condizioni di carico gravose. Ovviamente più è pesante l’auto maggiore è necessaria l’energia per muovera. Via dal cofano oggetti inutili che magari pesano e ci portiamo sempre dietro, così come i portapacchi quando non servono che, inoltre, limitano l’aerodinamica. Calcolate che ogni 50 chili extra si consuma dall’ 1 al 2 % in più di carburante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *